Crea sito

15 motivi per cui Dio non è perfetto

15 motivi per cui Dio non è perfetto


Dio è perfetto?

Qualsiasi cristiano che legge questa domanda risponderà sicuramente:

Certo che è perfetto! In effetti, Dio è la massima espressione della perfezione totale. Non c’è nulla di più perfetto di Dio

Il vocabolario ci dice che:

perfetto [per-fèt-to] agg., s. 1 Completo, compiuto in tutte le sue parti: un lavoro p.; totale, assoluto: un silenzio p. 2 Che non presenta imperfezioni, ottimo, eccellente: una p. definizione; che è al massimo grado di compiutezza.

E dove:

eccellenza [ec-cel-lèn-za] s.f. 1 Il più alto livello qualitativo raggiungibile SIN eminenza: la qualità degli scritti raggiunge l’e. || per e., per antonomasia.

Allora noi associamo Dio con termini come: munifico – qualità – eccellente – meraviglioso – bellissimo – celeste – colossale – grande – divina – eccezionale – favoloso – enorme – grande – illustre – soprattutto – senza rivali – insuperabile – superba – eccellente – perfetto – prezioso – rilevante – selezionare – singolare – eccezionale – sublime – super – superiore – superlativo …

Di nuovo, ogni cristiano dirà che tutte queste definizioni sono piuttosto brevi rispetto alla “Perfezione di Dio”

Ma … è vero? Dio è perfetto e meraviglioso come credono i cristiani?

Per risolvere il quesito abbiamo due modi: il primo è quello di esaminare la Bibbia e cosa ci dice di Dio e delle sue qualità. Ricorda che l’unico modo per conoscere Dio, la sua personalità o il suo carattere è attraverso ciò che ci mostrano le “Sacre Scritture”. Non c’è altro modo. E il secondo è verificare la perfezione delle creazioni divine. Si presume che essendo Dio “Perfetto” le sue creazioni debbano essere perfette per necessità; poiché il “perfetto” non può produrre cose imperfette.

Vedremo in seguito come il concetto di Dio non sia affatto “perfetto”, anche se non “accettabile” è esattamente l’opposto. Tutto questo sotto la visione cristiana, ovviamente.

Vediamo come un “Dio perfetto” collassa!


Ragioni basate sulla personalità di Dio:


1) L’atto di creare implica l’imperfezione.

Con la semplice logica di base, “creare” qualcosa implica un “bisogno”. Quando si decide di creare o creare qualcosa, deve esserci in precedenza bisogno di quella creazione che viene fatta. Nessuno fa le cose senza motivo, perché anche creare cose per divertimento implica il bisogno di divertirsi. Questo è di base.

Si presume che essere totalmente perfetto implica che Dio non ha bisogno di nulla in base al suo grado di perfezione assoluta. Nella sua perfezione, Dio non ha bisogno.

Quindi, se Dio è totalmente perfetto, perché ha bisogno di creare universi e gli esseri umani vengono improvvisamente? ¿La noia? Vuole essere lodato? … Qualunque cosa sia questa ragione inaccessibile e misteriosa implica un bisogno da parte del Dio divino.

Sicuramente il cristiano che legge questo risponderà:

“Questo è un mistero insondabile che la nostra mente limitata non può comprendere. Quando siamo di fronte a lui in paradiso, possiamo chiedergli personalmente “

Alcune altre risposte assurde a questa grande domanda possono essere lette nelle pagine cristiane:

Perché Dio ha creato il mondo? 
Quando non era ancora stato creato nulla, Dio, tuttavia, esisteva. È sempre esistito, eternamente. E Dio non avrebbe potuto creare nell’universo, o avrebbe potuto rendere il mondo e i suoi abitanti in modo diverso da quello che sono. Dio non era obbligato a creare nulla; Non aveva bisogno di niente. Ma il fatto è che la Sua Parola ci dice (questo è il modo in cui la comprendiamo per fede e l’evidenza delle cose), che Dio ha creato tutto ciò che esiste e che lo ha fatto così come il Suo bene e il libero arbitrio. Attraverso la creazione Dio ha manifestato la sua gloria, la sua infinita saggezza e la sua bontà.   

Dopo la domanda: “Esiste Dio?”, A cui Dio risponde “Io Sono” (Esodo 3:14), la prossima domanda che ci ha plasmato più profondamente a Betlemme è: Perché Dio ha creato il mondo? La risposta breve che risuona dappertutto come un tuono è : Dio ha creato l’universo per la sua gloria. 
(Fonte: http://www.desiringgod.org/messages/why-did-god-create-the-world?lang=en)

Apparentemente le risposte vanno da “l’ha fatto perché voleva” a “Dio ha creato l’universo per la sua gloria”

La vanità, l’autocompiacimento, la solitudine, l’essere impulsivo e illogico sono le caratteristiche di un essere perfetto?

Pensaci.


2) Il peccato originale.

Un’altra ragione per cui Dio NON è perfetto è il “peccato originale” che è venuto a scatenare il peccato universale, il male e tutto ciò che è male nel mondo.

Dio è perfetto ed è anche Onnisciente, cioè che Dio conosce tutto, compreso il futuro.

Quando Dio decide di creare i primi umani, sapeva che entrambi avrebbero peccato? Ammettiamo di sì, dal momento che è onnisciente!

Cioè, Dio crea gli uomini perfetti (poiché Dio è perfetto e le sue creazioni sono perfette). Ma i primi esseri umani “perfetti” rovinano (nonostante siano perfetti), e tutto questo era già noto a Dio che semplicemente si divertiva a vedere come le sue bambole di argilla incontravano la loro sceneggiatura predeterminata.


3) Necessità di adorazione.

Un’altra ragione importante per cui Dio non è quasi perfetto è il continuo bisogno per noi di adorarlo permanentemente.

Se Dio è assolutamente perfetto, non dovrebbe essere costantemente detto “Dio, Dio, tu sei il migliore!”

È così imperioso questo bisogno di adorarlo che ha messo come obiettivo nella vita della razza umana che rispettiamo una serie di regole per ottenere il premio più grande: il Paradiso; che è una specie di dono per coloro che “si comportano bene” e che la nostra ricompensa sarà adorare e lodare Dio per l’eternità.

Come può essere perfetto? È semplice vanità, compiacimento, megalomania, vanagloria, orgoglio e tanti altri termini per nulla compatibili con un essere perfetto.

E non solo ha bisogno di noi per “adorarlo”, ma esige anche che ci umiliamo davanti a lui; rendendo la sua imperfezione ancora più grande.

Pertanto, il fatto che Dio abbia creato gli esseri umani con l’intenzione di essere elogiato per sempre sotto l’umiliazione umana permanente … rende la sua imperfezione manifesta ed evidente.


4) La punizione del peccatore.

Dopo che Dio ha creato gli umani (e sapendo che avrebbero peccato nonostante fosse perfetto), ha deciso di mettere una serie di regole e leggi che devono essere soddisfatte. Se non lo facciamo, saremo puniti con qualcosa di molto brutto chiamato “Inferno” dove saremo eternamente torturati e soffriremo per sempre.

Come può qualcuno che punisce con ferocia chi non gli ubbidisce essere “perfetto”? 

Il “Dio crudele e vendicativo” che ci punirà per non aver soddisfatto alcuni dei suoi minimi capricci è senza dubbio un chiaro esempio di imperfezione. Nessun essere umano punirebbe con furia e in modo permanente uno dei loro figli, non importa quanto possano essere disobbedienti. In questo senso siamo molto meglio del sadico Dio biblico.


5) La crudeltà di Dio

I cristiani vogliono venderci un Dio buono, gentile, devoto, misericordioso e totalmente amorevole. Quasi sempre basato su alcuni rari versetti biblici presi con tenaglie.

Ma amico cristiano … Hai letto la Bibbia un po ‘oltre quel “Dio è amore”?

Se lo fai, scoprirai che Dio è un killer incredibilmente crudele e spietato; capace di infierire follemente e distruggere e uccidere a destra e a manca chi osa rompere il minimo dei suoi capricci.

Se tu, caro lettore, confronti i versi in cui Dio uccide con i versetti in cui Dio è detto essere bello e amorevole … i risultati ti sorprenderanno.

Pertanto, un Dio che è omicida, crudele e perverso è, evidentemente, la miglior ragione per non considerarlo perfetto.


Ragioni basate sulle creazioni di Dio:


6) L’universo

Il vasto universo era (secondo la Bibbia) creazione diretta di Dio.

Essere creato sotto la volontà divina presuppone che l’universo sia perfetto (poiché Dio è perfetto). Anche molti cristiani dicono cose come:

“Un chiaro esempio di quanto Dio sia perfetto è l’armonia dell’universo. Tutte quelle stelle e pianeti in un meccanismo perfetto creato da Dio “

Niente affatto … l’universo NON è perfetto.

Nell’immensità dei cieli ci sono in questo momento esplosioni stellari, buchi neri che ingoiano stelle, collisioni tra meteore e pianeti, orbite irregolari e tutti i tipi di cambiamenti e alterazioni che lasciano questa “perfezione cosmica” molto gravemente interrotta

Come potrebbe un Dio perfetto creare un universo con così tante imperfezioni?

Persino quelle “imperfezioni” come quella che si trova nel background delle microonde erano ciò che consentiva a un paio di scienziati di trovare prove dell’origine dell’universo in un fenomeno chiamato Big Bang.


7) La terra

“All’inizio Dio creò i cieli e la terra”

Quindi inizia la Bibbia: Dio crea il nostro amato pianeta. Ma nel verso successivo dice già che “La terra era disordinata” … Perché non l’ha creato direttamente perfetta e senza disordine? Perché ha dovuto riparare la sua creazione “disordinata” in diversi giorni se Dio è onnipotente e può ripararlo immediatamente?

Il fatto è che, anche impiegando diversi giorni per risolvere la sua “creazione disordinata”, la terra non è ancora perfetta, non importa quanto alcuni cristiani insistano nel sottolineare che “il nostro pianeta è perfetto”.

La Terra non è nemmeno perfettamente rotonda (beh, Dio non ha alcun problema con i cerchi e le misure ), ci sono valanghe, terremoti, tsunami, siccità, inondazioni, gelo, uragani, tornado, fulmini, grandine e molti svantaggi oltre il nostro pianeta. Molti di questi “piccoli dettagli” che rendono la terra imperfetta si sono verificati molto tempo prima che arrivasse la presenza degli esseri umani (quindi incolpare l’uomo non è una scusa).

Perciò … ogni volta che un terremoto prende la vita di un essere umano, è evidente che il perfetto Dio ha fatto un pessimo lavoro nel progettare il nostro pianeta.


8) Il comportamento degli Esseri Viventi.

Oltre all’uomo, la terra è piena di esseri viventi (dalle balene ai batteri); manifestando tra di loro comportamenti che corroborano l’imperfezione di un presunto creatore/progettista.

Tra gli animali ci sono cose che sotto la visione cristiana non sono molto perfette: predazione, cannibalismo, pestilenze, sovrappopolazione, epidemie, ecc. Dai lupi che mangiano agnelli a sciami di locuste che divorando tutto sul loro cammino.

Un Dio buono e perfetto non avrebbe progettato un mondo in cui gli animali dovessero soffrire l’angoscia e il dolore per nutrire gli altri. Una piccola zebra divorata viva dai leoni fa davvero parte del “piano perfetto di Dio”?

Anche il solo fatto che gli umani abbiano bisogno di uccidere animali per consumarli è indicativo che la morte e la sofferenza sono parte della perfezione di Dio. E infatti è così: ricorda che Dio ha preferito l’agnello arrosto di Abele ai frutti e alle verdure di Caino.

Apparentemente, la “perfezione” per Dio è godere di come gli esseri viventi si distruggono a vicenda. “La sopravvivenza del più forte”.


9) Il corpo umano: ciò che ci manca.

I credenti di solito dicono:

“Guarda il meraviglioso design del corpo umano. Tutto in perfetta sincronia grazie al meraviglioso potere creativo di Dio “

E, naturalmente, alcuni sembrano ossessionati dall’occhio umano … Come amano mettere come esempio il design dell’occhio umano!

Ma mi dispiace dirvi, caro lettore, che il nostro corpo è mal progettato e siamo superati di gran lunga da altre specie animali apparentemente inferiori a noi. Ogni animale si adatta perfettamente all’ambiente in cui vive, senza bisogno di accessori; dal pinguino al polo, allo scorpione nel deserto. Ma l’uomo no! Ovunque lo metti, senza alcun oggetto o vestiario che lo aiuti, l’umano finirà per essere sopraffatto e quindi morire. Risultati immagini per essere umano vitruviano


10) Il corpo umano: ciò che abbiamo lasciato.

Non solo siamo molto indietro in molte cose rispetto ad altri esseri viventi. Ma abbiamo anche parti del nostro corpo che sono inutili e persino dannose. Dio (che ci ha progettato perfettamente) apparentemente ha superato i materiali e ci ha messo un po ‘di cose in più; come i denti del giudizio, l’appendice o il coccige.


11) Il corpo umano: difetti e malattie.

E naturalmente … se l’essere umano fosse “una macchina perfetta” non ci sarebbero malattie.

Ecco perché sono sorpreso ogni volta che un cristiano insiste nel porre il corpo umano come un esempio di perfezione divina: Ehi !!! … ci ammaliamo, siamo nati con difetti, non siamo perfetti !!!!

Immagine correlataQuelli che a volte sembrano “perfetti” sono virus, batteri e parassiti che riescono ad attaccarci in tutti i modi possibili; anche essere in grado di mutare e alterare il loro DNA per diventare più letale e dannoso. Sembra che Dio abbia messo tutto il suo ingegno e interesse per la progettazione di questi bug.

Il nostro corpo è una macchina progettata male che si ammala e viene danneggiata frequentemente. Un Dio onnipotente ci avrebbe reso più resistenti alle malattie e alle sofferenze.

Quindi, caro lettore, ogni volta che sei influenzato da una semplice influenza, o quando i tuoi capelli cadono, o conosci qualcuno con un cancro o vedi un bambino con sindrome di Down … incolpa il tuo Dio per averci progettato così, così male .


12) L’esistenza del Male

Il mondo è pieno di male!

Le persone che si approfittano degli altri, uccidono gli altri, manipolano gli altri … sembra che col tempo gli umani siano diventati esperti nel causare danni agli altri.

C’è un detto che dice “Non una foglia di un albero cade senza il permesso di Dio”. Ciò significa che Dio guarda, accetta e permette il male nel nostro mondo. Già con il solo fatto che c’è il male è un esempio di imperfezione creativa; Ma il fatto che Dio guardi e rimanga indifferente è anche peggio. Presumibilmente Dio è onnipotente, quindi potrebbe eliminare il male quando lo desidera … ma non lo fa. La scusa di alcuni è che “vuole che impariamo la lezione”. Certo, se so che mio figlio verrà derubato e ucciso mentre attraversa un vicolo buio, glielo lascerò fare così che possa “imparare la lezione” e smettere di camminare nei luoghi scarsamente illuminati.

Quanto è crudele e indifferente questo Dio perfetto!

Lo sapevi, lettore amico, che Dio è il creatore del male? … È espresso molto chiaramente nella sua Bibbia:

Esodo 4:11 Il Signore gli disse: “Chi ha dato una bocca all’uomo o chi lo rende muto o sordo, veggente o cieco? Non sono forse io, il Signore? 

Isaia 45: 7 Io formo la luce e creo le tenebre, faccio il bene e provoco la sciagura; io, il Signore, compio tutto questo.


13) Sofferenza umana.

L’uomo soffre in modi diversi: dalle sofferenze fisiche a quelle psicologiche ed emotive. Ci sono molte persone tristi e infelici nel mondo.

Tutta questa tristezza e sofferenza sul nostro pianeta è un segno inequivocabile di imperfezione.

Dio ha fatto un pessimo lavoro come padre degli umani. Ci fa soffrire. Ci permette di essere pieni di dolore, rabbia e amarezza. Quale padre umano permetterebbe a suo figlio di soffrire, non importa quanto sia male? … E Dio che è perfetto dovrebbe essere ancora meno!

Per fortuna Dio non esiste … perché se esistesse, dovrebbe rivendicare questo atteggiamento, caro lettore.


14) La sofferenza e la morte dei bambini.

L’ho sempre detto: il miglior esempio che Dio non esiste (e se esiste è un essere imperfetto, senza cuore e crudele) è che ci sono bambini che soffrono nel mondo.

Nessuno, assolutamente nessuno può accettare la sofferenza e la morte di bambini innocenti. E a quanto pare Dio (che guarda tutto) permette ed è indifferente a tutto ciò.

Ma diciamo che la stessa Bibbia rende molto chiaro che Dio sembra odiare i piccoli.

(Perché Dio odia i bambini – Dio, l’assassino dei bambini)

Pertanto, non capirò mai come ci siano persone che continuano a dire che “Dio è amore” quando non solo Dio ha assassinato i bambini, ma permette anche la morte e la sofferenza di milioni di persone oggi.

Solo questo sarebbe un motivo sufficiente per smettere di crederci.


15) La Morte

Il fatto che gli esseri umani debbano morire (di solito accompagnato da precedenti sofferenze) è forse la ragione più grande per considerarci imperfetti.

La maggior parte dei cristiani dirà:

“Dio non è responsabile per la morte. Fu Adamo ed Eva a commettere il peccato originale “

Lasciando da parte la letteralità di quella favola … 

Risultati immagini per morte

Perché il resto della specie umana deve pagare le conseguenze dell’errore commesso da un paio di adolescenti nudi e apparentemente perfetti?

Dov’è la giustizia qui? Se Dio è infinitamente giusto, non permetterebbe, a causa di quello sbaglio (che sicuramente Dio già sapeva che sarebbe accaduto), che pagassimo ingiustamente quel peccato.

Ma la morte è qui … e colpisce tutti noi. Dai nostri cari fino a quando non ci raggiunge alla fine.

La fine della vita … è il picco dell’imperfezione umana.

 

——————————————————–

Come avrai notato, caro lettore, sebbene tu ripeta come alienato “Dio è perfetto !!!”, le prove indicano chiaramente il contrario. Dalle imperfezioni e dagli errori che possiamo leggere all’interno della Bibbia; come nei difetti e negli errori delle supposte creazioni di un Dio perfetto.

Mi sono sempre chiesto perché … Come fanno i cristiani ad ingoiare questa faccenda di “perfezione divina”? … le scuse sono decisamente esilaranti e divertenti (e anche pietose e deplorevoli).

Ma a quanto pare questo “Dio” è molto fortunato; nonostante tutte le prove evidenti della sua imperfezione, ha ancora milioni di persone che lo difendono al di sopra della ragione e del buon senso. Questo è ammirevole!

Io, in particolare, non adorerei un Dio che mente quando dice che è perfetto e che dimostra ampiamente i segni della sua imperfezione. Per le persone imperfette, noi umani ne abbiamo molte.

Per essere un mondo creato da un Dio assolutamente perfetto … i risultati lasciano molto a desiderare.

Ecco perché … Dio è una farsa perfetta. E come ho gia detto in precedenza, per fortuna che non è Dio, ma un essere immondo chiamato Yahweh!!

———————————————–


CLICCA QUI PER LEGGERE GLI ALTRI ARTICOLI RIGUARDANTI LA BIBBIA

fonte: http://ateismoparacristianos.blogspot.com.

DANTIAN SUPERIORE

DANTIAN SUPERIORE

Il Dantian Superiore raccoglie il Chi (Qi) “Cielo” e rappresenta l’aspetto spirituale dell’uomo e la sua connessione con il divino. L’energia “cielo” che si trasforma nel Dantian Superiore ha una qualità eterea sottile, come il vapore.

Il Dantian Superiore è collegato al terzo campo di Wei Qi, diffondendosi parecchi piedi fuori del corpo. Quanto il Dantian Superiore si riempie di Chi (Qi), tanto l’intuizione spirituale aumenta la percezione psichica.

In fisiologia medica cinese, il cervello controlla la memoria, la concentrazione, la vista, l’udito, il tatto, e l’olfatto. Questi sensi rimangono in stretta comunicazione con il cuore e Shen. Il Dantian Superiore è anche considerato la “casa di spirituale” della comunicazione (intuitiva), della consapevolezza, e dei sentimenti.

DANTIAN SUPERIORE

DANTIAN SUPERIORE E JING

Il Jing e Chi (Qi) costituiscono la base materiale per la Shen. In cinese, il termine Jing-Shen significa mente, o la coscienza. Jing-Shen può anche significare vigore, vitalità, o unità. In Cina, i medici occidentale e la medicina tradizionale, usano il termine Jing-Shen Bing per fare riferimento a tutti i tipi di malattie mentali. Il termine Shen è quasi sempre utilizzato con la comprensione della stretta relazione tra la mente e lo spirito, anche nel contesto medico moderno.

JING

Il termine prenatale Wu Jing Shen viene utilizzata dal medico Chi Kung per descrivere l’essenza originale dei cinque Spiriti del corpo (Hun, Po, Zhi, Yi e Shen). Questi cinque spiriti combinano l’essenza energetica dei cinque organi Yin per creare l’innata coscienza spirituale del corpo.

Il Jing è considerato la base e il regolatore dell’essenza, ed è definito nella medicina cinese come una sostanza derivata dai reni, che nutre il cervello e il midollo spinale e che forma il midollo osseo. Il cervello è uno dei sei organi straordinari ed è chiamato il “Mare del Midollo”, in quanto è considerato come una forma di midollo.

I sei organi straordinari sono vuoti organi Yang che memorizzano Yin Jing. La carenza di Jing può portare a difficoltà di concentrazione, scarsa memoria, vertigini e distrazione. La carenza di prenatale Jing è legata al ritardo mentale e disturbi da deficit di attenzione (ADD) nei bambini.

In alcuni stili di Chi Kung, il Jing è volutamente conservato e la sua energia è tratta verso l’alto dal Dantian basso, attraverso la spina dorsale per nutrire il cervello. Tale nutrimento avvantaggia la mente e migliora la coscienza spirituale.

DANTIAN SUPERIORE E CHI (QI)

La testa è l’aspetto più Yang del corpo poiché è la parte del corpo più vicino al cielo.

Il Chi (Qi) che opera nel Dantian Superiore è, quindi, Yang in natura. La milza e reni inviano Clear Yang Chi (Qi) [pura, leggera e inconsistente] verso l’alto al cervello per favorire la chiarezza e l’attività mentale.

Qi

Il Dantian Superiore è anche il luogo in cui l’individuo si collega con lo Yang Chi (Qi) del Cielo. I professionisti Chi Kung consapevolmente assorbono il celeste Chi (Qi) attraverso la porta superiore, Baihui GV-20. Il Cielo Chi (Qi) è composto dai Chi (Qi) dei corpi celesti: il sole, la luna, i pianeti e le stelle. Il Dantian Alto si trova nel centro del cervello, in una zona che comprende la ghiandola pineale, l’ipofisi, il talamo, e l’ipotalamo.

La ghiandola pineale e l’ipotalamo hanno dimostrato di essere estremamente sensibili alla influenza della luce. Nel suo libro, “The Body Electric”, il Dr. Robert Becker cita gli esperimenti con le api e le diverse specie di uccelli che navigano con la luce del sole. Negli uccelli, questa capacità può essere dovuta al fatto che essi hanno sproporzionatamente grandi ghiandole pineali. Ha anche scoperto che gli uccelli sembrano avere un sistema di backup di navigazione basato sulla sensibilità dei campi elettromagnetici della Terra.

La luce, l’elettricità e il magnetismo sono tre forme di energia che il cervello è naturalmente condizionato a riconoscere automaticamente per ricevere e rispondere. Inoltre, il cervello interagisce e genera anche con l’energia della luce, elettricità e magnetismo. Queste particolari forme di energia stimolano le pineale, l’ipofisi, il talamo, l’ipotalamo e le ghiandole, influenzando lo stato mentale ed emotivo dell’individuo. La funzione ed il modello del cervello dipendono dalle interazioni di innumerevoli strutture energetiche all’interno dei campi di luce, di energia elettrica, e di magnetismo. Anche se il cervello è influenzato dal calore e dal suono, esso non usa o genera energia nella misura in cui produce luce, elettricità, e magnetismo.

DANTIAN SUPERIORE E SHEN

Abbiamo già discusso il rapporto del Jing e Shen con il Dantian Superiore. Di particolare interesse per gli alchimisti taoisti è l’apertura del centro del Dantian Superiore, chiamato “Crystal Room”, in quanto questo è dove avvengono le percezioni psichiche e la consapevolezza intuitiva. Comunicazioni più elevate, le esperienze di intensa gioia, e le percezioni che trascendono il tempo e lo spazio sono associati con il Dantian Superiore.

Queste esperienze sono particolarmente preziosi per i medici Chi Kung, che sono addestrati a usare queste percezioni per diagnosticare la malattia. L’efficacia della conoscenza intuitiva è ben documentata nelle opere di C. Norman Shealy e Caroline Myss, che usano il termine “medico intuitivo” per descrivere questa capacità paranormale.

Il Dantian Superiore è anche il luogo in cui l’anima eterna collega con il Wuji e con il Tao.

SHEN-

La consapevolezza associata a questa unione è indescrivibile, tanto quanto questo livello di unità supera il pensiero e le parole concettuale.

Sebbene il Dantian Superiore è responsabile per la fruizione di percezioni intuitive e psichiche, è necessario equilibrare le proprietà energetiche combinate di tutti i tre Dantians per stabilire una base affidabile per la percezione psichica genuina. La qualità del vapore, come l’energia all’interno del Dantian Superiore si fonde con la luce che si trova naturalmente all’interno di questo centro. Questa energia combinata, disperde, viaggia verso l’esterno nella Wuji, e torna indietro al divino. Questa interazione (del “vapore” raffinato e la luce interiore) è anche responsabile per ciò che i cinesi chiamano “la ricezione del messaggio”, che descrive la capacità di collegamento con il campo di energia sottile di un paziente e di acquisire conoscenza nascosta memorizzata all’interno dei tessuti.

In uno stato di tranquillità e di pace interiore, l’alto Dantian del medico Chi Kung elabora in modo intuitivo le informazioni dall’ambiente e dell’universo. Questa conoscenza intuitiva fornisce al medico Chi Kung una maggiore capacità di esplorare la propria coscienza, nonché i sottili modelli del subconscio del paziente. Gli antichi chiamavano questa capacità ” sapere senza sapere “.

L’alto Dantian è la residenza della parte superiore del “Hun” chiamato “Tai Guang” o “Eminente Luce”. Questo Hun si collega naturalmente con il cielo e lotta per la purezza fisica, mentale, emozionale e spirituale.

DANTIAN SUPERIORE E LA CONSAPEVOLEZZA INTUITIVA

Come il Shen è sviluppato e il Dantian Superiore è aperto, le comunicazioni spirituali possono rivelare se stessi in un lampo di un’immagine o come una visione nell’occhio della mente. Queste immagini e visioni sono a volte molto brevi e astratti.
Facendo pratica queste immagini verranno correttamente interpretare (come le immagini in streaming), dal Yuan Shen, e verranno distinte dalle peregrinazioni oniriche del subconscio che non possono però essere comprese senza i problemi dalla mente logica.

I medici Chi Kung devono essere in grado di distinguere tra i messaggi veri e i falsi riflessi attraverso le loro visioni. Le vere visioni vengono ricevute dalla connessione divina del medico con il Tao o Wuji, mentre le false visioni riflettono messaggi dal subconscio. La possibilità di separare con precisione queste visioni è un altro esempio di “conoscere senza sapere”.

liberarsi dell'ego

Anche se la comunicazione intuitiva dall’interno di solito è sentito come un forte impulso, il medico Chi Kung deve imparare a tenere lontana la mente logica e di farla interferire con la pratica di meditazioni spirituali. Queste meditazioni implicano tecniche per stabilire e rafforzare i chiari legami di comunicazione con il sé superiore, e dovrebbero essere praticate ripetutamente fino a che questa connessione diventa un fenomeno naturale ricorrente, altrimenti il vociferare dell’Ego e della mente logica non avranno fine. Più pratica si fà per calmare la mente logica ed eludere l’ego, più facile diventa il ricevere una comunicazione chiara dal sé superiore, il quale avvia una comunicazione, senza richieste o imposizioni.

Se un individuo non ignora costantemente queste comunicazioni interne sottili del sé superiore, esse spesso iniziano a manifestarsi esternamente in vari messaggi veicolati attraverso le persone, luoghi e cose. Questi messaggi esterni spesso sostituiscono proprio il regno dell’individuo dell’intuizione interna.

CINQUE PRINCIPI SPIRITUALI

I Cinque principi spirituali devono essere a posto prima che le linee di comunicazione tra l’individuo e il Sé superiore diventano completamente aperti e operativi.

Questi cinque principi spirituali sono descritti come segue:

1. L’individuo deve avere purezza di intenzione;
2. L’individuo non deve avere agende nascoste;
3. L’individuo deve arrendersi alla Divina Volontà;
4. L’individuo deve avere completa fiducia e la fede nel successo;
5. L’individuo deve avere un silenzio tranquillo e ricettivo della mente

Le linee di comunicazione con il Sé Superiore vengono recisi dalla mente logica attraverso il dubbio, la paura e l’incredulità. Una forte fede è necessaria per aprire questa linea di comunicazione. La fede non richiede alcuna prova logica; se la prova è necessaria, quindi, i dubbi interferiscono e portano al fallimento.
La mente logica non può conoscere la fede assoluta, ma l’autentica fede deve venire da molto più in profondità, all’interno di un vero sé. Ogni forma di cinismo porterà alla stagnazione della crescita spirituale, poichè colpisce alla radice della fede stessa.

La fede non è qualcosa che può essere forzata. Anche dopo aver praticato Medica Chi Kung per molti anni, i medici Chi Kung possono ancora avere a lottare con le proprie domande e dubbi. Attraverso la pratica dedicata, tuttavia, il seme della fede è fermamente stabilita, permettendogli di crescere e fiorire. Il contrario della fede è una combinazione di dubbio e la paura, l’oppressione e la negazione della paura costruisce le armature dell’ego, portando ad ulteriore dolore attraverso l’isolamento e la confusione. Quando un individuo riconosce e accetta la paura, lui o lei può superare ogni ostacolo per la fede.

DANTIAN SUPERIORE E SCIENZA

Il Dantian Superiore, in particolare il cervello, può contenere più connessioni cellulari di quante stelle ci sono nella Via Lattea. Il cervello non cade mai veramente e completamente addormentato, ma è sostenuto da diversi livelli di consapevolezza del subconscio. Energeticamente, il cervello è costantemente attivo. E ‘in uno stato di prontezza perpetua, progettato per reagire, difendersi o attaccare quando si avverte un pericolo.

POSIZIONE DEL DANTIAN SUPERIORE

L’Alto Dantian è centrato nella testa, circa tre pollici posteriormente al punto Yintang tra le sopracciglia. Ha la forma di una piramide in posizione verticale, che facilita la raccolta di energia dal cielo. Questa piramidali e la casa/serbatoio della luce.

Le posizioni anatomiche del Dantian Superiore sono descritti come segue:

1. Yintang (Sala delle Impressioni):

punto yin_tang

Il punto davanti al Dantian Superiore è il punto Yintang. Questo nome si riferisce alla tradizione buddista di mettere un segno rosso o “sigillo” sulla luminosa hall, o ingresso dello Spirito. L’antica tradizione buddhista sostiene che il Terzo Occhio è più o meno le dimensioni e la forma di una grande mandorla. Il punto Yintang rappresenta la saggezza e l’illuminazione, ed è noto anche come il “cancello anteriore del sesto chakra”, o il “punto del terzo occhio”.

2. Fengfu (Il Palazzo del vento):

punto-feng-fu

Il punto posteriore del Dantian Superiore si trova al di sotto della protuberanza occipitale esterna, sul punto Fengfu GV-16 (vento Palace). Questa zona è anche collegata con i punti UB-10 (celeste pilastro), e posizionati su entrambi i lati leggermente al di sotto del punto GV-16. Il campo energetico collegato a questo punto può essere paragonato ad un’antenna che riceve i messaggi. Esso permette al medico Chi Kung di regolare il suo stato di coscienza e, quindi, messa a punto per le varie frequenze di coscienza esistenti nell’universo.
Gli antichi Taoisti hanno insegnato che i due punti pilastro celeste (UB-10) erano un canale di punti trance-medium . In alcune scuole esoteriche, questi punti sono considerati i punti principali attraverso i quali, entità spirituali potrebbero estendere la loro Chi (Qi) e Shen nel corpo fisico. Questa zona è stata quindi comunemente utilizzata per la comunicazione dello spirito attraverso il linguaggio (cioè la canalizzazione).
Il punto di GV-16 è un mare di essenza utilizzato per influenzare il flusso di Chi (Qi) e di sangue al cervello. E ‘anche una “finestra del cielo” (uno degli undici punti utilizzati per il trattamento di disturbi Shen), così come uno dei “tredici punti fantasma” (per il trattamento possesso spirito) individuati dal famoso medico taoista Sun Simiao. I medici Chi Kung hanno osservato che gli individui con una protuberanza occipitale più prominente tendono a vedere l’aura più facilmente e sviluppare l’intuizione psichica più veloce. Questa zona è nota anche come la porta posteriore del Sesto Chakra.

3. Baihui (Cento Incontri):

Baihui

Il punto più alto del Dantian Superiore si trova sul vertice della corona, sul punto Baihui GV-20. Il nome “Baihui” si riferisce all’antica comprensione che un individuo può accedere e ricevere messaggi divini e intuizioni spirituali attraverso questo punto. I Taoisti esoterici capiscono che il Baihui è una delle aree che dirige il Chi Celeste (Qi) nella Camera del misterioso elisir, che si trova all’interno del terzo ventricolo del cervello. L’area Baihui è notoa anche come la porta superiore del palo Taiji, o la porta superiore del Settimo Chakra. 

Si dice anche che tutti i principali canali del corpo conservano un vascello collegato al Baihui in modo che al momento della morte di Shen esso può lasciare il corpo attraverso questa porta superiore e salire ai regni celesti.

“Secondo la leggenda di Huang (l’imperatore Giallo, il quale è stato accreditato come il vero creatore dell’antico taoismo sciamanico e magico) egli soddisfa e raccogliere un centinaio di spiriti e diecimila anime al “Mingtang” (The Hall of Light), che si trovano nella nona camera del Dantian Superiore, di fronte alla corte celeste. In cosmologia energetica si crede che l’Imperatore Giallo rappresenta l’anima umana che si trova all’interno delle camere interne del cuore, all’interno del Dantian Medio.
Quattro volte l’anno (durante gli equinozi e solstizi), i cento spiriti e le diecimila anime si riuniscono insieme al punto d’incontro del Baihui e Sishencong , permettendo all’anima umana la capacità di comunicare con il mondo degli spiriti al Mingtang o Sala della Luce.”

Questa interazione potrebbe essere avviata durante la meditazione, roteando gli occhi verso l’alto e concentrandosi sulla Mingtang o Sala della Camera di luce. L’unione e l’attraversamento degli occhi al Mingtang, è la zona consentita per la convergenza dell’individuo Hun (Ethereal Sou!), del Po (anima corporea), e del Yuan Shen (originale o prenatale Spirito) per unirsi con l’energia spirituale del Dao.
Nell’antica alchimia taoista, l’influenza energetica del Mingtang è stata a volte raggruppata insieme con il naso, con l’occipite, con gola, con il cuore, con la colonna vertebrale, e con il coccige. Queste sette aree erano conosciuti come le “Sette Porte” (Qimen), e sono stati degli importanti ingressi di interazione energetica e spirituale.

4. Il centro del Dantian Superiore:

pineal

Il centro del Dantian Superiore si trova nella ghiandola pineale , che è una piccola ghiandola colore rossastro-grigio fissata alla base del terzo ventricolo del cervello, di fronte al cervelletto. La ghiandola pineale è una massa di materia nervosa, contenente corpuscoli simili a cellule nervose e piccole masse dure di particelle calcaree. E ‘più grande nei bambini che negli adulti ed è più sviluppato nelle donne che negli uomini. La ghiandola pineale è l’organo di comunicazione telepatica, e riceve le sue impressioni attraverso il mezzo di vibrazioni causate da pensieri proiettati da altri individui. Quando un individuo pensa, egli avvia una serie di vibrazioni all’interno del campo di energia circostante che viene irradiato dal suo corpo come onde energetiche e impulsi. Pertanto, questa zona è considerata lo spazio in cui la Shen trascende i limiti della forma e si fonde con lo spazio infinito del Wuji. Dal Wuji, la Shen procede poi verso il ricongiungimento con il Tao.

DANTIAN SUPERIORE

FORMAZIONE DEL DANTIAN SUPERIORE 

In Medicina Chi Kung, la formazione del Dantian Superiore è usata per coltivare l’intuizione spirituale e di luce. Gli esercizi di allenamento del Dantian Superiore sono comunemente noti come meditazioni “Shengong” (Arhatic Yoga da GMCKS), e sono i metodi principali utilizzati per far progredire la capacità psichica del medico.

Il medico Chi Kung può assorbire il Chi (Qi) ambientale e universale nel Dantian Superiore attraverso il Baihui , Yin Tang (terza regione Eye), e il punto Tian Men (che si trova nel centro della fronte) . L’energia viene raccolta e quindi diretta come energia di guarigione per il paziente sia attraverso i punti di Yin Tang o Tian Men. La Shen può sia uscire che entrare nel corpo dal Dantian Superiore attraverso le aree del Baihui, del Tang Yin, o del Tian Men.

I medici Chi Kung si sforzano di raccogliere e bilanciare l’energia Yin e Yang all’interno del Dantian Superiore. Nell’antica Cina, l’unione dell’energia Yin e Yang all’interno del Dantian Superiore è stato chiamato “L’unione di marito e moglie nella camera da letto”.
Gli antichi sciamani taoisti credevano che il “respiro primordiale” (la sostanza che dà la vita di base all’interno del corpo) è sempre apparso come un’energia luce blu-verde, residente, come una nebbia luminosa, all’interno della Ni-Wan Palazzo del Dantian Superiore.

In alcune tradizioni taoiste, si dice che quando la coltivazione interna di un individuo ha raggiunto uno stadio avanzato, le aperture interne delle nove stanze del Dantian Superiore sono naturalmente aperte. Questa apertura energica rivela nove piccole sfere circolari che ruotano attorno alla circonferenza di una grande palla di luce. Questa grande sfera di luce corrisponde al sole e le nove sfere più piccole di luce corrispondono ai nove pianeti, come una versione in miniatura del sistema solare.


==>> DANTIAN – CENTRI DI ENERGIA <<==

==>> DANTIAN INFERIORE <<==

==>> DANTIAN MEDIO <<==

==>> VEDI TUTTI GLI ARTICOLI <<==


FONTE ==>> http://www.ichikung.com/html/dantians.php

3′ ILLUMINAZIONE

3′ ILLUMINAZIONE

——————————————————————————————————-

— §§ – 3′ ILLUMINAZIONE – §§ —

– Una questione di Energia –

“Ci renderemo conto che ogni cosa è generata da un’energia divina che tutti cominciano a percepire e a comprendere.”

La Terza Illuminazione avviene quando cominciamo a renderci conto che l’univer­so in cui viviamo è composto di energia dinamica, e non di semplice materia. Quindi iniziamo e riusciamo a percepire/intuire che tutto ciò che esiste è “energia sacra”.
Scopriamo finalmente che c’è un’altra fonte dentro di noi, e che dobbiamo connetterci con essa aprendoci completamente, e così il modo in cui vediamo il mondo cambia. Ma dobbiamo credere che questa esperienza possa avvenire, dobbiamo aprirci all’idea che ci sia qualcosa di più, che è proprio di fronte ai nostri occhi.

E così, dopo aver trovato questa fonte potremmo sentire e percepire questa energia e scoprire così che possiamo assorbire quest’energia sacra che si irradia da tutto ciò che ci circonda, in particolare dalla bellezza; e possiamo anche proiettarla concentrandoci nella direzione scelta («dove va l’attenzione, l’energia scorre») influenzando altri sistemi ener­getici e aumentando la velocità con cui si verificano le coinci­denze nella nostra esistenza.

Questa energia è “l’Aura”, o “alone luminoso”, (parola che deriva dal greco alos «corona»), e denota un sottile campo di radiazione luminosa, invisibile alla normale percezione, che circonderebbe e animerebbe tutti gli esseri viventi (persone, animali e piante) come una sorta di bozzolo o alone, capace di riflettere l’anima dell’individuo cui tale aura appartiene, e di sopravvivere al decadimento della sua vita biologica.
Hai presente le aureole che i pittori un tempo dipingevano sulle teste dei santi? persi che se le inventassero o le vedessero davvero? E’ l’energia! E rivela ciò che facciamo agli altri.



Un piccolo esperimento che puoi fare è avvicinare le dita. Adesso osserva lo spazio tra le due dita. quando l’immagine si sfoca, che cosa vedi? guarda attentamente. Le dita ora sono fuori fuoco. cosa vedi adesso?
E’ come un filo di fumo. E’ l’energia!
Guardati attorno ora. Osserva una pianta; lei non si sforza di far succedere qualcosa, lasciati andare anche tu, osserva bene la pianta, la sua bellezza, i colori, il modo in cui spicca tra le altre. Inspira profondamente, vedrai tutta la vera bellezza.  ( (PER VEDERE ALTRE TECNICHE =>CLICCA QUI<= ))

==>> VAI ALLA 4′ ILLUMINAZIONE <<==

3' ILLUMINAZIONE
3′ ILLUMINAZIONE
Translate »
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.